Vincenzo Santoro Lungimirante

Vincenzo Santoro Lungimirante

Iniziò dal mio nome… o da molto prima o da un luogo o uno spazio che non ha nè spazio, nè tempo. Mio padre medico (oggi qualcuno direbbe il mio genitore uno) il 26/04/1979 a Salerno, mi chiamò Vincenzo Santoro. Anagrafica, che gli astuti progettisti degli Stati introdussero per identificarci univocamente, con un cascame di conseguenze legali ed esistenziali la cui genesi ed effetti purtroppo pochissimi conoscono. (Ai curiosi suggerirò dove approfondire). La mia infanzia fiorisce a Roscigno una perla del Cilento (Sa). Gli zoccoli “tclock tclock”… “tclock tclock” degli asini sulla strada, sono il primo suono nella mia memoria, proto-ricordo che ha lo stesso effetto sul mio animo delle maddalene di Marcel Proust. Se potete visitate, assaggiate il Cilento, ascoltatelo ha tanto da insegnare. A 5 anni trapiantato a Calvanico (Sa) il re indiscusso dei paesini della valle dell’Irno, qui si radica il mio amore  e curiosità per la natura. Il mio amichetto di banco alle elementari era Gaetano, promettente pastore, figlio di pastori: le mie mani erano spesso più sporche, screpolate e graffiate delle sue. Una volta prima di andare a scuola, dopo aver raccolto dei funghi chiodini scavando come sempre con le dita nel terreno, la bidella Anna mi rispedì a casa: motivazione mani impresentabili. Dopo aver cresciuto circa 200 gatti, ventimila graffi e visto tutti i documentari di Quark, arrivo ad ingegneria, passando per il liceo scientifico G.Da Procida a Salerno. Scelgo la facoltà di ing. Meccanica indirizzo energia e ambiente, in cui mi laureo nel 2007. L’11/9/2001 e l’amore per una collega di ingegneria R. D. G. innescarono l’infinità serie di coincidenze che hanno trascinato sapientemente me a scrivere qui e te a leggere. Prestai volontariamente un anno di servizio civile presso l’associazione universitaria “Musciateneo”, mesi in cui scrissi il mio primo libro autobiografico titolo OLTRETUTTO e iniziai ad approfondire alcuni temi di economia e geopolitica. Pochi come gli ingegneri hanno la capacità di parametrizzare correttamente i fenomeni reali, per creare opportuni modelli di studio, con cui valutare dinamiche ed evoluzioni in funzione delle variazioni delle condizioni al contorno o contingentali. Forse la mia caratteristica più distintiva è la capacità di avere visioni olistiche, foto di insieme col massimo zoom possibile. I documentari youtube della serie Zeitgeist (visti in inglese da me e da oltre 100milioni di americani e tanti altri) mi spinsero in primis a non essere più cattolico, poi ad interrogarmi sul perché della povertà sul pianeta. Dovevo seguire il denaro, questo era il parametro chiave, non conoscendo il consiglio aureo di Falcone, da buon ingegnere di processo questo seguii. Nel 2007 la FAO dichiarava che con 50 miliardi di $ si poteva risolvere la fame sul pianeta; la domanda mi sorse quasi sponte: quanti soldi ci sono sul pianeta? Il PIL globale o GDP 2007 era di 70 mila miliardi di $! Mentre la ricchezza reale globale sarebbe equivalente a migliaia di volte il GDP, sebbene concentrata o gestita da pochissime famiglie. Allora come mai c’erano milioni di morti di fame all’anno? Chi erano queste 12 famiglie, come riuscivano a distorcere la distribuzione -naturalmente perequata- della ricchezza reale sul pianeta? Le risposte a queste domande sono la prova più schiacciante di quanto i popoli vengono soggiogati e truffati da chi detiene il monopolio emissivo del denaro (come avrei scoperto ben prima del 2011); è infatti questo il tema del mio secondo libro “Vietato ai Maggiorenni”. Nel 2011 pubblicai a mie spese e gratis i risultati della mia indagine nel mio blog www.ultratotus.com per voi tutti è l’invito di leggere, scaricare GRATIS i miei eBook e divulgarli. La verità non ha prezzo, guai ad imporgliene uno qualsiasi. Dal 2010 al 2021 ho vissuto anni durissimi per me, sono stato forse il primo in Italia a sgolarmi sul progetto oggi ormai a molti noto come Nuovo Ordine Mondiale: quasi nessuno riusciva a comprendere di cosa parlavo. Molti pensavano che travisavo quelle tre maledette parole, mi sentivo un alieno su un pianeta di aborigeni, destinati ad un duro epilogo e che non riuscivo a fermare prima del loro salto nel baratro. Molti amici e amiche, tagli sul petto e lasciato per strada. Troppi. È stata la più dura tortura, sono certo… chi ha preso le dure giuste posizioni durante la psicopandemia sa cosa significa non essere creduti quando tenti di salvare la vita di chi ami. Chi ami ti graffia VENTIMILA volte mortalmente e purtroppo tu assisti alla sua morte. Troppi, troppe cicatrici aperte, il cui lancinante dolore era confortato dall’unica consapevolezza che erano povere vittime del plagio dell’elite. Anni duri, tra amori ontologicamente impossibili, maledette VLT e poker texano (con cui ho guadagnato decine di migliaia di €). Fingevo di vivere, conoscevo l’infingimento, sapevo benissimo che ero e sono uno schiavo (come te) e fino a che punto e di quale sistema e per colpa di chi e attraverso quali mezzi. Purtroppo, con poca voce, gridare ai sordi, mentre ciechi corrotti ci guidano al macello da Roma e da altre logge è dura. Poi i viaggi in America Boston, NY, Las Vegas, Maine, New Hampshire, California del Nord, Death Valley, Grand Canyon. Nel campus di Harvard ne è stemma quella divina parola è più potente di tutte, grida: VERITAS! Gli USA toccati con mano, sono il popolo più schiavo di tutti, qualcuno sta bene, molti stanno aprendo gli occhi, purtroppo restano ancora il braccio armato dell’elite pro NWO; ma la storia sta cambiando, proprio ora. Che emozione! Appena l’elite sarà sconfitta, la nostra società evolverà in un modo inimmaginabilmente grandioso, equo e generoso! Quinta rivoluzione industriale? No! Nuova società, ma finalmente umana! Presto ci ricorderemo di tutti gli olocausti, anche di quelli di serie b, anche dei 100 milioni di indiani d’America e non solo… Nel 2019 ho l’esperienza da consigliere comunale a Fisciano (Sa), rigorosamente lista civica; scelta sacrificata intrapresa solo per un ben preciso scopo: dare visibilità al mio blog e al piano nel 2022 morto dell’elite morente.

Rigorosamente senza mascherina anche con positivi nella mia automobile.

Rigorosamente non sierato.

Rigorosamente in giro senza Green Nazy Pass.

Rigorosamente consapevole dal 2011 (come scrissi in modo LUNGIMIRANTE nel mio eBook Oltretutto gratis dal mio blog) che la pandemia era solo una malthusiana novecentesca aggiunta dell’agenda settecentesca nuovomondialista. Aggiunta dolosa e atroce esperimento di ingegneria sociale imposta per introdurre il Nuovo Ordine Mondiale. Esperimento per forza eroica di molti fallito, visto i disattesi milioni di esseri umani che negando di immolare i loro corpi ad un folle esperimento, hanno finito per capire anche chi lo ha attuato e perché. L’atomica che ha illuminato le tenebre della mia bidecennale solitudine neurale brillò nel 2021 conoscendo Carlo e Guglielmo, con cui abbiamo fondato liberamentenewspotente pila nella nerissima e vergognosa mezzanotte dell’informazione italiana e occidentale. Altri amici e amiche veri/vere ho conosciuto in questi 2 anni. Non li cito tutti, ma a loro e a chiunque così si è conosciuto dico: crea e rinsalda legami più un’ora di questa trincea che una noiosa lunga e falsa vita intera.
La doppia linea o biforcuta lingua millenaria della conoscenza usata come arma segregata da pochi sulle moltitudini è ormai una lama di ghiaccio nel deserto più infuocato…
La verità -VERA VERITÀ- si sta sempre più diffondendo grazie al coraggio, la preparazione, la caratura umana, la pervicacia, la perspicacia, la maturazione dei tempi e forse il volere di forze superiori. Io sono come così voi dovete essere, creature vere, che parlano di verità fino a trasformarla nell’essenza pura della loro vita, così presente e preponderante da occupare metà della vostra biografia!
Diffondete la Verità, esiste, è unica, persiste riemergerà sempre, grazie a tutto ciò di buono e puro che anima le nostre intelligenze.

C’è tanto altro di me, ovviamente, per cortesia e praticità devo termine qui questo mio selfie biografico, chi vuole leggere altro di me vada sul mio blog sono appassionato di meccanica quantistica, astrofisica, logica, escatologia e tanto altro…

Vincenzo è colui che vince. Santoro da sanctorum luogo sacro. Lungimirante chi guarda oltre e certo della sacra vittoria, ho sempre guardato oltre i confini del Cosmo, nel mio blog racconto cosa ho trovato Oltretutto, su liberamentenews pubblico per voi i miei articoli.
Ciò che iniziò nel mio nome o prima, da Roscigno al Grand Canyon a te a chissà chi e dove, attraverso la memoria, la taciuta storia dell’umanità continuerà, evolverà, ci sorriderà e ci porterà oltre: oltretutto…

Grandissimi cambiamenti sono in inesorabile arrivo; l’elite pro nuovo ordine mondiale ce lo ha rubato, ci ha ridotti in suoi schiavi, ma finalmente non ne ha più perché…

“Tclok Tclok”… “Tclok Tclok”  “Tclok Tclok”… “Tclok Tclok”

Vi Veri Veriversum, Vivus, Vici Visalungimirante.

www.ultratotus.com

Post a Comment

#SEGUICI SU INSTAGRAM